Migliorare i brufoli al mare

5 CONSIGLI SU COME MIGLIORARE I BRUFOLI AL MARE

Soffri di acne e vuoi migliorare i brufoli al mare?
Conviene certamente approfittare delle vacanze al mare per attuare un vero programma di trattamento antiacne naturale in quanto il sole, l’acqua di mare ed il sale marino possono essere, se utilizzati in un certo modo, dei validi rimedi naturali per i brufoli.

È sempre stato controverso l’argomento dell’acne e del miglioramento dei brufoli al mare: si sente dire e si legge che il sole asciuga la pelle e l’acne, l’acqua del mare secca i brufoli, o, al contrario, l’acne peggiora al sole etc. Cosa pensare? E cosa fare per i brufoli se si è in vacanza al mare?migliorare i brufoli con l'acqua di mare
Come chiarito tempo fa in un mio articolo sull‘acne estiva, l’acne al sole e al mare spesso migliora ma al rientro dalle vacanze tende sicuramente a peggiorare.
Ma concentriamoci sul presente…
Siamo al mare o siamo in procinto di andarci almeno per una settimana?

Ecco allora 5 consigli per ridurre o far scomparire i brufoli.

1) due giorni prima di partire fai uno scrub proprio come descritto nel mio articolo come fare lo scrub per levigare la pelle e rimuovere i punti neri più superficiali.

2) evita di applicare prodotti solari e prendi il sole gradualmente e non nelle ore più calde: in questo modo beneficerai dell’azione antisettica dei raggi solari senza scottarti e senza far infiammare ulteriormente la pelle e i brufoli.

3) quando sei in spiaggia bagnati frequentemente la pelle del viso o immergiti spesso nell’acqua del mare: l’acqua marina ha proprietà detergenti, antinfiammatorie e battericide sulla pelle grazie soprattutto alla presenza di sodio, iodio, zolfo, e rame.
È una ricchissima fonte naturale di sali minerali, infatti nella composizione dell’ acqua di mare rientrano anche oligoelementi come magnesio, zinco, potassio, rame, ferro, bromo, calcio, fosforo, tutti ad azione antinfiammatoria e rivitalizzante.

4) importante! Al rientro dalla spiaggia fai la doccia o lava il viso con il tuo detergente antiacne ( purchè sia un prodotto delicato e riequilibrante, altrimenti meglio usare solo l’acqua dolce con una nebulizzazione finale di acqua termale ) eliminando in questo modo ogni traccia di sale marino: infatti il cloruro di sodio lasciato troppo a lungo sulla pelle contribuisce certo a seccare i brufoli ma la inaridisce eccessivamente provocando un aumento dell’infiammazione e un peggioramento dei brufoli.

5) in alcune località marine è possibile trovare argilla o fanghi marini: approfittane per fare tutti i giorni,una volta al giorno, tra un bagno e l’altro, delle maschere di argilla ad azione levigante e adsorbente per una pulizia naturale dei pori dilatati e dei punti neri. In alternativa puoi procurarti dell’argilla verde in erboristeria per poi mescolarla con l’acqua di mare.

Infine non dimenticare che al rientro in città, dopo qualche settimana, l’acne potrebbe peggiorare. Segui  quindi i consigli dell’articolo  sull‘acne estiva su come prevenire e trattare l’aumento dei brufoli dopo l’estate.

HAI COMMENTI o DOMANDE? Puoi inserirli usando il tuo profilo Facebook. i commenti dovranno essere approvati, non appariranno subito

Notizie sull'Autore

Sono Dermatologo e Medico Estetico, con studio a Parma, esperto in trattamenti per acne e cicatrici. Mi sono sempre occupato anche di studi e ricerche sull'invecchiamento elaborando specifici ed innovativi programmi di ringiovanimento cutaneo e di medicina del benessere. Da molti anni svolgo attività di tutor e docente in Corsi e Congressi nazionali ed internazionali e di divulgazione scientifica come blogger e consulente per vari siti web. SEGUIMI ANCHE SU:

Articoli correlati

VOGLIO SAPERNE DI PIU'
close-link