Programma antiaging

I 4 PILASTRI DI UN PROGRAMMA ANTIAGING REALMENTE EFFICACE

E’ importante impostare un corretto programma antiaging come è rassicurante sapere che la nostra pelle ha la capacità di rigenerarsi e ripararsi per mantenersi giovane ed integra.
Basterebbero pochi minuti al mattino e alla sera per attuare la nostra routine quotidiana antirughe.
Sul mercato ci sono molti buoni prodotti che hanno effetti benefici ma è difficile trovare un prodotto o una linea cosmetica efficace per tutti. Ognuno ha una pelle diversa che risponde meglio ad un principio attivo o ad una formulazione e meno ad altre, perciò spesso è necessario provarne diverse per trovare il prodotto adatto alla nostra pelle e che dà i migliori risultati.

Sarebbe sempre utile farsi prima di tutto una domanda essenziale: che tipo di pelle ho ?

Come scegliere i cosmetici da utilizzare nei trattamenti domiciliari antiaging?

Quali sono i meccanismi dell’invecchiamento cutaneo e i meccanismi su cui invece possiamo e dobbiamo influire per rallentare la comparsa delle rughe, delle macchie e della perdita di elasticità e di tono?

Quali sono i cosmetici antirughe più efficaci per il viso? E su cosa si basano le migliori strategie di ringiovanimento cutaneo?

programma antiaging

E’ fondamentale tener conto di 4 importanti obiettivi:

1) Normalizzare l’epidermide

Ridurre lo strato corneo più esterno, formato da cellule morte, promuove il rinnovamento dell’epidermide e stimola la crescita di cellule nuove. Ciò lo possiamo ottenere con l’esfoliazione meccanica, mediante scrub, o chimica, mediante cosmetici o cosmeceutici (a metà strada tra farmaci e cosmetici) contenenti alfaidrossiacidi come l’acido glicolico, lattico, malico, betaidrossiacidi come l’acido salicilico, oppure derivati della vitamina A come retinaldeide e tretinoina.

E’ bene comunque non esagerare con gli esfolianti perchè si può provocare anche un’intensa irritazione che necessita poi di cure dermatologiche.

Questo non riduce l’importanza di questo step che apporta una notevole luminosità alla pelle e la renda liscia e levigata.

2) Normalizzare ed aumentare l’idratazione cutanea

E’ estremamente importante apportare acqua all’epidermide e al derma ( e non solo dall’esterno ma anche dall’interno ): significa purificare e rendere le cellule più fluide ed elastiche, significa migliorare gli scambi metabolici e l’ossigenazione, significa migliorare la “comunicazione” tra le stesse cellule.

Con il passare del tempo il contenuto di acido ialuronico nella nostra pelle progressivamente si riduce. L’acido ialuronico è la molecola principale responsabile dell’idratazione cutanea: è come “una spugna” che lega acqua. Stimolandone la produzione, anche con l’uso degli esfolianti appena descritto, aumentiamo “la riserva interna di acqua” della nostra pelle.Una maggiore idratazione significa non solo una pelle più difesa dalle aggressioni esterne ma anche una pelle più bella, morbida ed elastica.Oltre ad inserire l’acido ialuronico direttamente all’interno del derma mediante le iniezioni di biorivitalizzazione, per mantenere e aumentare l’idratazione cutanea possiamo utilizzare cosmetici a base di acido ialuronico stesso “frammentato”, a basso peso molecolare, così che possa penetrare almeno a livello epidermico, trattenere acqua, e impedirne la perdita mediante l’evaporazione ( trans-epidemal-water-loss ) processo che accelera con l’invecchiamento e che porta alla pelle secca, ruvida e grinzosa. 

idratazione e programma antiaging

3) Stimolare la rigenerazione dermica: aumentare la produzione di acido ialuronico, fibre collagene ed elastiche.

Anche questo step è collegato ai precedenti. Il punto in comune è l‘azione stimolante degli esfolianti perchè questi non solo rinnovano nel breve termine l’epidermide ma, nel medio termine, portano ad un processo di riparazione e rigenerazione anche del derma con produzione di nuovo collagene, fibre elastiche e, appunto, acido ialuronico.

Quindi se inizialmente vediamo la nostra pelle più secca e desquamante ( attenzione: è importante che non sia anche infiammata! ), successivamente, nell’arco di circa 1 mese, la vedremo già migliorata, più liscia e più idratata.

4) Contrastare il danno ossidativo

I raggi ultravioletti dall’esterno, le dermatiti e le infezioni cutanee ma anche i normali processi metabolici provocano una certa produzione di radicali liberi. I radicali liberi sono molecole o atomi che reagiscono con le strutture cellulari ossidandole e “corrodendole”: abbiamo così quell’infiammazione silente cronica che porta al progressivo deterioramento delle cellule, l’invecchiamento.

Abbiamo delle difese, sono gli antiossidanti, molecole che fanno da scudo neutralizzando i radicali liberi. Le cellule creano delle riserve di queste sostanze attraverso l’alimentazione ma non sempre sono sufficienti.

E’ necessario aumentare le difese antiossidanti sia dall’interno che dall’esterno. Quindi integratori a base di betacarotene, tè verde, estratto di felce, licopene, acido alfalipoico e resveratrolo possono essere molto d’aiuto.

Fondamentale poi è la protezione solare mediante filtri e schermi anti UVA e UVB.

Non si può pensare di seguire una routine antiaging senza evitare il danno solare, non avrebbe senso e annulerebbe tutto il beneficio degli altri step.

protezione solare e programma antiaging

Sul mercato ci sono molti validi cosmetici ad azione fotoprotettiva ma quando sono presenti anche sostanze antiossidanti come il tè verde, il beta carotene, l’estratto di felce o il licopene, il prodotto solare allora avrà un’azione di difesa non solo passiva ma anche attiva andando a neutralizzare sul nascere i radicali liberi che inevitabilmente si formano.Quindi non solo azione di prevenzione ma anche di riparazione!

Il sole è benefico per l’umore e la produzione di vitamina D, non dobbiamo privarcene ma solo proteggere la nostra pelle dall’eccesso e dal danno.

Questi sono i 4 pilastri di un serio programma di ringiovanimento che potrai impostare e seguire a casa o con l’aiuto dello specialista dermatologo.

Vedrai che la tua pelle comincerà a mostrarne i benefici nell’arco di alcune settimane.

Vi è un quinto pilastro che non abbiamo menzionato: lo stile di vita anti-aging… E’ importante e ne parleremo prossimamente.

Queste strategie ti possono essere utili? Hai già un tuo programma di cure anti-rughe? Hai qualche consiglio o suggerimento da aggiungere?

Se vuoi, puoi farlo nei commenti.

HAI COMMENTI o DOMANDE? Puoi inserirli usando il tuo profilo Facebook. i commenti dovranno essere approvati, non appariranno subito

Notizie sull'Autore

Sono Dermatologo e Medico Estetico, con studio a Parma, esperto in trattamenti per acne e cicatrici. Mi sono sempre occupato anche di studi e ricerche sull'invecchiamento elaborando specifici ed innovativi programmi di ringiovanimento cutaneo e di medicina del benessere. Da molti anni svolgo attività di tutor e docente in Corsi e Congressi nazionali ed internazionali e di divulgazione scientifica come blogger e consulente per vari siti web. SEGUIMI ANCHE SU:

Articoli correlati