Emollienti nei cosmetici

GLI EMOLLIENTI IN COSMETICA

Gli emollienti sono sostanze grasse di varia natura che vengono largamente impiegate nei prodotti cosmetici.
Possono essere di origine naturale o sintetica, a seconda della loro provenienza.
I primi si ottengono generalmente per spremitura a freddo dei semi della pianta da cui derivano e sono facilmente riconoscibili in etichetta perché indicati con il nome della pianta da cui derivano, es. olea europaea fruit oil (olio di oliva).
sostanze emollienti nei cosmetici

I sintetici, si ottengono per trasformazione chimica di sostanze di sintesi o di derivazione naturale ed in etichetta sono identificati da un nome chimico, es. decyl oleate.

2 tipi di emollienti nei cosmetici

Entrambe le tipologie di emollienti rientrano nella formulazione di creme (emulsioni) ed olii per viso, corpo e capelli in base alle loro differenti caratteristiche.
Gli olii vegetali sono impiegati per la loro azione idratante e nutriente: disponendosi infatti sulla superficie cutanea  limitano la perdita di acqua dagli strati cutanei più profondi (riducono la TEWL: TRANS EPIDERMAL WATER LOSS), contribuscono a mantenere intatta la barriera cutanea e rendono la pelle più morbida, levigata, compatta e meno suscettibile agli  attacchi degli agenti esterni.
Gli olii vegetali sono inoltre miscele ricche di acidi grassi essenziali, omega 3 e 6, che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare e che sono però necessari per la formazione dei fosfolipidi delle membrane cellulari.
Essi non sono solo indispensabili per la struttura e la costituzione delle membrane cellulari, ma svolgono anche importanti funzioni: da essi possono formarsi potenti sostanze infiammatorie ed antinfiammatorie, gli eicosainoidi o prostaglandine.
Gli acidi grassi essenziali alfa e gamma linolenico hanno un’importante funzione antinfiammatoria promuovendo proprio la sintesi delle cosiddette prostaglandine “buone” ossia antinfiammatorie.
Tra gli olii più preziosi: l’olio di semi di chia (INCI: Salvia Hispanica seed oil), è caratterizzato da una percentuale di acido alfa linolenico (omega 3) superiore anche al salmone;  l’olio di canapa (Cannabis Sativa seed oil) è impiegato per il giusto rapporto tra omega 6 e 3 (3:1) e l’olio di borragine (Borrago Officinalis seed oil) per l’alta percentuale di gamma linolenico (omega 6).
Gli olii vegetali sono anche costituiti da una frazione, tecnicamente definita “insaponificabile”, ricca di antiossidanti e vitamine. Gli olii a più alto contenuto di insaponificabile sono: olio di avocado, olio di goji e acai,  questii ultimi due definiti anche “superfruits” per la loro potente attività antiossidante.
Sicuramente meno preziosi, ma non meno importanti, sono gli emollienti sintetici.
Sono infatti i principali responsabili delle proprietà sensoriali dei preparati cosmetici. Permettono di formulare creme light, corpose, untuose, setose e olii secchi e non untuosi.
Miscelando infatti più olii sintetici con differenti caratteristiche chimico-fisiche ( peso molecolare, scorrevolezza e densità ) si costruisce “una cascata sensoriale”  allo scopo di massimizzare la gradevolezza del prodotto cosmetico:

Questa si basa su 3 fattori:

  • facilità di applicazione  (stendibilità e spreading), 
  • sensazione durante e dopo l’applicazione
  • grado di appiccicosità o untuosità.

Può sembrare fin troppo ovvio ma il fattore “sensoriale” è sempre da considerare nella formulazione di un cosmetico, un prodotto che viene acquistato ed usato non solo per i benefici che può dare alla pelle ma anche per le sensazioni di benessere date dalla sua applicazione.

Potrebbero interessarti anche:

Sono Chimico Cosmetologo, Responsabile Innovazione Prodotto Skin Care & Hair Care per un'azienda cosmetica leader in Italia e nel mondo. Il mio lavoro consiste in ricerca & sviluppo e innovazione prodotto in particolare in biochimica, epigenetica e linee cosmetiche antiaging.

HAI COMMENTI o DOMANDE? Puoi inserirli usando il tuo profilo Facebook. I commenti dovranno essere approvati, non appariranno subito

I commenti sono chiusi.