Couperose e Rosacea

COUPEROSE e ROSACEA: DA INESTETISMO A MALATTIA

Couperose e Rosacea spesso, ma non sempre, colpiscono chi ha la pelle sensibile e delicata.

Alla base c’è sicuramente una predisposizione costituzionale e familiare: sono più colpite le donne con fototipo chiaro, dopo i 30 anni. La sede delle manifestazioni è il viso, in particolare a livello di naso, zigomi e guance.

Si inizia con pelle sensibile e reattiva, che si arrossa facilmente per sbalzi di temperatura o dopo i pasti, e che spesso non tollera molti cosmetici. Poi si arriva alla couperose e alla rosacea.

evoluzione pelle sensibile couperose rosacea

LA COUPEROSE

Con il termine francese Couperose viene indicato spesso come un inestetismo del viso. In realtà è il primo stadio (fase eritemato-teleangiectasica) della Rosacea, una vera e propria malattia della pelle.

La couperose è caratterizzata da una anomala dilatazione dei piccoli vasi capillari presenti immediatamente sotto la superficie della pelle del viso.

Tale dilatazione, inizialmente transitoria e causata da fattori interni (emozioni, stress, disturbi della digestione) e fattori esterni climatici (sbalzi di temperatura e di umidità), diventa gradualmente cronica.

Si forma un reticolo permanente di capillari (teleangiectasie), che sono spesso visibili anche ad occhio nudo. Le zone cutanee interessate appaiono costantemente di un colorito variabile dal roseo al rosso.

A causa della vasodilatazione continua, il flusso di sangue rallenta. Ciò si riflette in un minore apporto di ossigeno e di sostanze nutritive alla pelle.

Inoltre si verifica anche una maggiore perdita di acqua attraverso l’epidermide. La pelle può diventare secca, disidratata e asfittica: le sue “naturali” difese agli agenti esterni si riducono, diventando così ancora più sensibile e reattiva alla temperatura e all’umidità ambientali.

couperose e rosacea

LA PELLE SENSIBILE E REATTIVA SPESSO PORTA ALLA COUPEROSE

Tutto inizia dalla pelle sensibile e irritabile, ma poi si instaura un circolo vizioso che porta a un progressivo peggioramento della couperose e della reattività infiammatoria cutanea fino all’evoluzione nel quadro della Rosacea.

come Curare Rosacea Couperose e Pelle Sensibile con metodo
compra su Amazon Curare Rosacea Couperose e Pelle sensibile

recensioni libro su come curare la rosacea

Preferisci la versione cartacea? La trovi su Amazon

La versione ebook la trovi anche su:
Ibooks-store, Mondadori, Feltrinelli

DALLA COUPEROSE ALLA ROSACEA

Con il tempo sulla pelle con couperose compaiono papule e pustole, dapprima circoscritte a naso, guance e zigomi, e poi diffuse a tutto il viso, quindi anche su fronte e mento. La pelle appare sempre più infiammata e si ha sensazione di bruciore e fastidio, di pelle irritata.

Spesso il paziente, vedendo la pelle arrossata, può essere tentato dall’applicare creme cortisoniche. Provando un sollievo immediato (il rossore, il pizzicore e il bruciore scompaiono), il paziente continua con i cortisonici per giorni, settimane e, a volte, mesi. L’utilizzo dei cortisonici nella rosacea e nella pelle sensibile rappresenta un grave errore!

CURARE LA COUPEROSE

E’ importante fermare la progressione da couperose a rosacea. Tale evoluzione non è inarrestabile.

I capillari dilatati non in modo permanentemente e invisibili a occhio nudo determinano quel rossore diffuso tipico della couperose in fase iniziale. Possiamo impedire che tali capillari diventino permanentemente dilatati e che quindi si trasformino in teleangiectasie mediante un’attenta routine cosmetica giornaliera specifica.

Iniziamo con il contrastare la pelle sensibile riducendone la reattività mediante una dieta per la rosacea, cosmetici adeguati e rimedi naturali.

I COSMETICI PER LA COUPEROSE

In primo luogo i detergenti che devono essere molto delicati e senza profumazione.

Al mattino e durante tutto il giorno sarà necessario applicare uno schermo solare totale che protegga non solo dai raggi ultravioletti ma anche dagli infrarossi (il calore è assolutamente da evitare).

E ancora durante il giorno saranno di beneficio impacchi freddi decongestionanti di acqua termale ricca di magnesio, bromo e selenio ad azione lenitiva ed antiossidante, maschere a base di principi attivi calmanti e astringenti come acido glicirretico, betaglucano, bisabololo, hamamelis.

Alla sera andrà applicata una crema-gel o un siero a base di sostanze ad azione antiossidante e protettiva per il microcircolo come vitamina C ed E, polifenoli, meliloto.

Recentemente dermocosmetici a base di principi attivi vegetali come l’uncaria tomentosa e la clorofilla si sono dimostrati essere molto efficaci nel ridurre nel medio termine l’infiammazione cutanea e la vasodilatazione reattiva.

Tali rimedi naturali, in particolare la clorofilla, o l’olio di pesce ricco di omega 3, possono essere consigliati anche come integratori alimentari da assumere per cicli di circa quattro mesi.

COME ELIMINARE I CAPILLARI DILATATI DELLA COUPEROSE

Per quanto riguarda il trattamento della Couperose, nello Studio di Dermatologia Cosmetologica di Parma, utilizzo, con notevole soddisfazione dei pazienti, la diatermocoagulazione temporizzata.

La diatermocoagulazione temporizzata consiste in microscariche di corrente elettrica della durata di pochi centesimi di secondo. Mediante un ago sottilissimo si segue il decorso della teleangiectasia, coagulandola (e chiudendola) istantaneamente, con precisione e risultati uguali o superiori al laser.

L’effetto è immediato, il tratto di capillare interessato scompare mentre la cute circostante si arrossa lievemente e in maniera fugace.

A seconda del quadro iniziale il trattamento completo può richiedere una o più sedute, anche a frequenza settimanale.

Il risultato, nelle mani di uno specialista dermatologo esperto in tale tecnica, generalmente, è definitivo e senza esiti cicatriziali o discromici.

Riducendo, seduta per seduta, i capillari dilatati determiniamo una diminuzione progressiva della congestione vascolare tipica della couperose, migliorando le condizioni della pelle. Anche la reattività e il rossore si riducono,la pelle ritrova un suo equilibrio. E con l’aiuto delle cure cosmetiche lenitive e decongestionanti è possibile interrompere quel circolo vizioso che porta al continuo peggioramento di couperose e rosacea.

LA COUPEROSE PUO’ RITORNARE?

Certamente la predisposizione rimane per cui, col tempo, si possono formare nuove teleangiectasie e perciò diventa importante, come ho scritto prima, impostare un programma dermocosmetologico di mantenimento che la o il paziente seguirà quotidianamente.

Nella cura della couperose sono fondamentali i cosmetici che si utilizzano. Condividi il Tweet

COME CURARE LA ROSACEA?

Quando arriviamo allo stadio conclamato della rosacea papulosa e papulo-pustolosa è necessario intervenire anche con farmaci come antibiotici, metronidazolo, ivermectina.

Per approfondire ti invito a leggere questi articoli:

La terapia della rosacea

Come curare la rosacea

Fermenti lattici per acne e rosacea

Potrebbero interessarti anche:

Sono Dermatologo e Medico Estetico, con studio a Parma, esperto in trattamenti per acne, cicatrici e inestetismi del viso. Mi sono sempre occupato anche di studi  sull'invecchiamento elaborando innovativi programmi di ringiovanimento cutaneo e di medicina del benessere.
Per molti anni ho svolto attività didattica come docente in Corsi e Congressi nazionali ed internazionali. Da alcuni anni mi dedico anche alla divulgazione scientifica come blogger, consulente per vari siti web e autore di libri su come curare Acne e Rosacea.

HAI COMMENTI o DOMANDE? Puoi inserirli usando il tuo profilo Facebook. I commenti dovranno essere approvati, non appariranno subito

I commenti sono chiusi.