ACNE, ROSACEA E CORTISONICI: L’ERRORE PIU’ GRANDE!

L’errore più grande che si possa fare con l’acne e la rosacea è proprio applicare una crema cortisonica!

Acne rosacea e cortisonici sono infatti nettamente in contrasto tra loro.

Si instaura un circolo vizioso ma all’inizio non te ne accorgi, anzi pensi di aver fatto la scelta giusta in quanto la pelle infiammata rapidamente migliora: il rossore si riduce, le papule, le pustole e i brufoli scompaiono…

Curare la rosacea e la pelle sensibile: le 3 azioni chiave

Hai una pelle sensibile e irritabile che si infiamma facilmente, e così ti sembra di aver trovato il rimedio adatto.

Purtroppo dura poco, appena smetti di applicarla la pelle peggiora parecchio, allora insisti usando il cortisonico più volte al giorno e più a lungo ma ottieni sempre meno benefici, la crema diventa inefficace mentre la rosacea e la couperose si aggravano sempre di più.

Si instaura uno stato di assuefazione al cortisonico, la tua pelle si abitua e diventa necessario applicare dosi sempre maggiori e più frequenti di cortisonico o un cortisonico più potente.

E se interrompi l’applicazione si verifica rapidamente un intenso peggioramento dell’infiammazione della pelle…: si può instaurare la cosiddetta Acne da steroidi o un quadro di  Rosacea da cortisonici.

A questo punto avrai capito che si instaura un circolo vizioso con un meccanismo paragonabile a quello delle crisi di astinenza provocata dalla droga.

i cortisonici peggiorano la rosacea

Acne rosacea e cortisonici: la pelle “drogata”

E tutto diventa più difficile…
E’ una situazione da gestire attentamente e pazientemente.

Sarà necessario, affidandoti  allo specialista dermatologo, “disintossicare” gradualmente la tua pelle dal cortisonico e sopportare anche psicologicamente l’inevitabile sofferenza della cute con aggravamento dello stato infiammatorio e della malattia cutanea.

La guida e i consigli del dermatologo ti saranno comunque utili per lenire e contrastare il peggioramento, e per non fare altri errori a causa della fretta di migliorare.

Il periodo di “disintossicazione” sarà lungo ( qualche settimana ) ma avrà successo. E’ importante essere fiduciosi,  pazienti e determinati nel seguire le cure prescritte.

Sono Dermatologo e Medico Estetico, con studio a Parma, esperto in trattamenti per acne e cicatrici. Mi sono sempre occupato anche di studi e ricerche sull’invecchiamento elaborando specifici ed innovativi programmi di ringiovanimento cutaneo e di medicina del benessere.
Da molti anni svolgo attività di tutor e docente in Corsi e Congressi nazionali ed internazionali e di divulgazione scientifica come scrittore, blogger e consulente per vari siti web.

Potrebbero interessarti anche:

HAI COMMENTI o DOMANDE? Puoi inserirli usando il tuo profilo Facebook. i commenti dovranno essere approvati, non appariranno subito