Cicatrici da Acne

Condividi sui social

CICATRICI DA ACNE: COME MIGLIORARLE

L’Acne è un’importante e frequente malattia della pelle ed inestetismo del viso (la zona più colpita nella maggior parte dei casi) che può portare a danni permanenti: le cicatrici da Acne. Una cura adeguata è fondamentale per prevenirle.

Le cicatrici provocate dai brufoli tendono ad aggravare i problemi psicologici legati all’acne,  portando a notevoli difficoltà nelle relazioni interpersonali, e spesso ad isolamento sociale e grave depressione. .

E questo dovrebbe rappresentare una formidabile motivazione a richiedere tempestivamente una visita dermatologica e a seguire, in maniera  costante, la terapia domiciliare e i trattamenti ambulatoriali specifici consigliati.

 cicatrici dopo acne

COSA POSSIAMO FARE PER LE CICATRICI DA ACNE

Una volta che le cicatrici acneiche si sono formate, il paziente e lo specialista dermatologo sono di fronte a diverse opzioni di trattamento per migliorare l’aspetto della cute: tali scelte, approfonditamente discusse durante la visita dermatologica a Parma presso lo Studio di Dermatologia Cosmetologica , si basano sul tipo di cicatrici presenti, sulle aspettative e sulle indicazioni del paziente stesso.

Nella maggior parte dei casi le cicatrici postacneiche sono depresse (atrofiche) e la loro profondità dipende dalla gravità e dalla profondità del processo infiammatorio: possono essere superficiali (sono simili a macchie), con fondo lievemente arrossato o iperpigmentato, oppure profonde, di 1-2 mm. di diametro (appaiono come “piccoli buchi”) e con bordi a picco, o di diametro maggiore (anche fino a 1-2 cm.) e con bordi più sfumati (appaiono come “crateri”): le cicatrici crateriformi, se numerose, possono risultare notevolmente deturpanti, rappresentando un grave inestetismo. Meno frequentemente si possono formare cicatrici di tipo ipertrofico o cheloideo che hanno un aspetto rilevato con colorito roseo.

La cura delle cicatrici ha dei limiti: purtroppo non si possono cancellare; ciò che si può fare è migliorare le tue cicatrici rendendole meno visibili e la loro visibilità è una questione di ottica; più sono profonde o rilevate maggiore è l’ombra proiettata sul fondo o sulla cute circostante (questa, poi,  dipende anche dal raggio di incidenza della luce, infatti tutti possiamo notare come la visibilità, anche di piccole imperfezioni, anche delle rughe, varia a seconda dell’illuminazione dell’ambiente o di come muoviamo il capo in rapporto alla fonte di luce, solare o artificiale). Quindi possiamo ottenere un miglioramento livellando i rilievi delle cicatrici ipertrofiche o abbassando i bordi di quelle depresse o, ancora, sempre in quest’ultimo caso, sollevando il fondo della depressione cutanea; c’è sempre poi la possibilità del camouflage, del trucco correttivo, che tende proprio a mascherare le ombre, le zone più scure o più rosse, con colori neutralizzanti o schiarenti.

LE TECNICHE PER MIGLIORARE LE CICATRICI DA ACNE

Vi sono diverse tecniche di dermatologia plastica integrabili in un programma di trattamento allo scopo di ottenere il miglior risultato possibile; le metodiche correttive delle cicatrici depresse, quelle di gran lunga più frequenti,  possiamo classificarle, in linea generale, come tecniche di resurfacing o di livellamento, tecniche di riempimento, e tecniche di correzione chirurgica.

Le tecniche di resurfacing tendono a levigare la superficie cutanea, livellandola. Tra queste, una delle prime ad essere impiegata è stata la dermoabrasione, che consiste nell’abrasione meccanica della cute mediante frese. Se le lesioni sono numerose è opportuno abradere una vasta area o tutto il volto. E’ una metodica aggressiva, e allo stesso tempo abbastanza efficace, anche se, da sola, migliora poco le cicatrici molto profonde, indipendentemente dalla larghezza.

Altra procedura è il Peeling chimico superficiale e medio-profondo: in questo caso l’effetto levigante è dato da uno o più sostanze acide (acido tricloroacetico, fenolo) che, applicate sulla cute, distruggono l’epidermide e parte del derma.

dermatologo cura le cicatrici da acne

Questa tecnica è meno aggressiva della dermoabrasione, anche se, dopo un numero variabile di sedute, determina un visibile e netto miglioramento delle cicatrici lievemente depresse (“superficiali maculari”); non è sufficiente, da sola, per lesioni più marcate. Si possono ottenere gli stessi risultati anche utilizzando i laser CO2 o Erbium Yag, e il Peeling diatermico.

Le tecniche di riempimento consistono nell’impiantare (mediante microiniezioni) delle sostanze (filler) nel derma allo scopo di sollevare il fondo della lesione cicatriziale  (come si può sollevare il fondo delle rughe) portandolo al livello della cute sana circostante. Generalmente si utilizzano materiali riassorbibili a base di acido ialuronico o il tessuto adiposo del paziente stesso (sono quelli che danno meno complicazioni anche se hanno lo svantaggio del beneficio temporaneo: la durata è variabile da soggetto a soggetto, e il trattamento è da ripetere).

Infine abbiamo varie tecniche di correzione chirurgica, come la tecnica di microscollamento dermico della base della cicatrice dagli strati dermici profondi, che ne provoca il sollevamento ( molto utile negli esiti cicatriziali crateriformi dell’acne e della varicella ), la microescissione chirurgica mediante particolari bisturi, l’elevazione chirurgica della cicatrice fino al livello della cute circostante, o la tecnica di autotrapianto cutaneo in cui la cicatrice rimossa chirurgicamente viene sostituita da una porzione di cute prelevata dalla regione retroauricolare (molto valide nelle cicatrici depresse puntiformi).

Questi sono tutti trattamenti ambulatoriali che però devono essere eseguiti sempre da un dermatologo particolarmente esperto in quanto non sono esenti da rischi e complicazioni.

E’ importante poi comprendere che il processo di correzione delle cicatrici deve essere graduale e ben pianificato (richiede alcuni mesi, periodo obbligato l’autunno-inverno) e che, infine, è sempre necessario combinare le varie metodiche al fine di raggiungere il miglior beneficio estetico possibile.

ACNE: LIBERI DAI BRUFOLI IN 7 PASSI

Il metodo per curare acne e brufoli

 

Un guida pratica e ricca di informazioni ( 266 pagine ) per combattere i brufoli passo passo, con test, esercizi e consigli pratici.

Ebook-come-curare-acne-e-brufoli

compra Amazon

 


Condividi sui social

HAI COMMENTI o DOMANDE? Puoi inserirli usando il tuo profilo Facebook. i commenti dovranno essere approvati, non appariranno subito

Notizie sull'Autore

Sono Dermatologo e Medico Estetico, con studio a Parma, esperto in trattamenti per acne e cicatrici. Mi sono sempre occupato anche di studi e ricerche sull'invecchiamento elaborando specifici ed innovativi programmi di ringiovanimento cutaneo e di medicina del benessere. Da molti anni svolgo attività di tutor e docente in Corsi e Congressi nazionali ed internazionali e di divulgazione scientifica come blogger e consulente per vari siti web. SEGUIMI ANCHE SU:

Articoli correlati

VOGLIO SAPERNE DI PIU'
close-link